1 maggio 2018

𝓘𝓵 𝓟𝓻𝓲𝓶𝓸 𝓜𝓪𝓰𝓰𝓲𝓸 è 𝓵𝓪 𝓰𝓲𝓸𝓻𝓷𝓪𝓽𝓪 𝓭𝓮𝓲 𝓛𝓪𝓿𝓸𝓻𝓪𝓽𝓸𝓻𝓲


Non del Lavoro
Un po di storia.
Nel 1886 la polizia di Chicago sparò sui lavoratori che da giorni scioperavano per il mancato rispetto della legge che istituiva il tetto delle otto ore
Nel 1890 la Seconda internazionale socialista decise di promuovere in tutto il mondo la festa dei lavoratori il primo maggio.
L’iniziativa divenne un simbolo delle rivendicazioni operaie, di lavoratori che lottano per conquistare diritti e condizioni di lavoro migliori.
In Italia, la festa del lavoro ricorre il primo maggio dal 1891; fu soppressa dal fascismo, e poi ripristinata nel 1945.
Il primo maggio del 1947 duemila persone – soprattutto contadini – manifestarono contro il latifondismo a Portella della Ginestra. Un attacco armato deciso dalla mafia, con la complicità di chi era interessato a reprimere i tentativi di rivolta dei contadini

Ecco perché il Primo Maggio è la giornata dei Lavoratori che lottano e si battono per le rivendicazioni dei propri diritti e delle proprie libertà
𝑹𝒊𝒑𝒐𝒓𝒕𝒊𝒂𝒎𝒐 𝒍𝒆 𝒏𝒐𝒔𝒕𝒓𝒆 𝒈𝒊𝒐𝒓𝒏𝒂𝒕𝒆 𝒏𝒆𝒍 𝒍𝒐𝒓𝒐 𝒐𝒓𝒊𝒈𝒊𝒏𝒂𝒍𝒆 𝒔𝒊𝒈𝒏𝒊𝒇𝒊𝒄𝒂𝒕𝒐!!!!