10 giugno 2018

Uomo di paglia!


Di certo questo non è un governo che cadrà nelle Aule delle Camere, e non solo perché il voto di fiducia al Senato ha mostrato una solida maggioranza. Nemmeno gli avversari di M5S e Lega hanno interesse a mettere in crisi il nuovo esecutivo, semmai ne avessero l’opportunità. Anzi, confidano che duri per avere così il tempo di rigenerarsi.
L'evidente contraddizione fra il continuo dire dei due vicepresidenti e i margini di spazi di manovra sono con evidenza cosi ristretti che l'esecutivo rimane in precario equilibrio e rimarrà fino alla fine in piedi con il benestare di tutta l'Assemblea. D'altra parte che cosa ne verrebbe ai singoli parlamentari dell'opposizione in una eventuale caduta di governo e il riandare alle urne?
Almeno per quattro anni sei mesi ed un giorno , fino a che non matureranno la pensione da parlamentare, il governo potrà stare tranquillo Qualsiasi cazzata potranno fare. Si perché oltre che andare alle elezioni, non ci sono vie d'uscita, come ha dimostrato lo stesso formarsi di questa maggioranza governativa. E se si andasse domani al voto, la composizione partitica non si sposterebbe che di qualche punto decimale ...e a favore della Lega! Dunque tutti buoni e pronti a dare battaglia parolaia
Se il governo cadrà sarà solo per volontario suicidio e per dissensi interni!!!!


Conte può star tranquillo . Il suo essere uomo di paglia gli garantisce un futuro da premier e le figure da nullità fatta al G7 del Canada sarà la sua costanza accoglienza da parte degli altri partner europei. Sarà tanto importante per loro il premier italiano , da lasciarlo in coda , in disparte e senza nemmeno la soddisfazione di sfoggiare il suo multilinguismo.
Altro che spezzeremo le reni alla Merkel!!!!

E l'eventuale quanto impossibile, ricatto di uscita dall'Euro , avrà da parte degli paesi europei una unica risposta...
Ma va a cagà!!!!