8 novembre 2011

O lo scegliete voi o lo scegliamo noi,



Come il potere finanziario ha sempre fatto, nei momenti di vuoto, mettendo direttamente suoi emissari a capo del potere politico. Lo ha fatto con il governo Ciampi, poi con Dini, con Amato. Lo ha fatto ancora l'altro ieri in Grecia e lo farà domani in Italia (Monti?) Viene detto alla politica o mettete voi la faccia, o ci mettiamo direttamente nostri uomini fidati. C'è da stare allegri se cade berlusconi e viene Monti?
O si certo saremo contenti perché l'aspetto morale sarà salvo, le barzellette ,le escort , le risate dietro le spalle ce le risparmieremo. Almeno seriosamente e rispettosamente ci faranno il pelo che altrimenti ce lo avrebbero fatto con l'amaro in bocca.


E' come dire volete un calcio negli attributi o un pugno nell'occhio? 

Meglio il pugno così saremo contenti, meno infelici e dignitosamente e serenamente ci faremo carico anche di questo ennesimo fardello. Ci terremo i vecchi politici ciclati e riciclati ( hanno fatto una scelta ponderata ed hanno contribuito alla caduta di berlusconi ci diranno. Meglio questi riciclati che tenerci ancora berlusconi o no?)
E questo ritornello ce lo ripeteranno in continuazione. Meglio questo se no poi ritorna berlusconi eh!

Si ma che bisogna fare, meglio che continuare a tenerci berlusconi?

No! Meglio non accontentarci e caduto berlusconi continuare a chiedere la fine di questo ceto politico,(attraverso la disubbidienza civile,rifiuto a livello singolo e di massa delle misure e della partecipazione falsamente democratica, disertare i palazzi, le forme, la partecipazione del potere perché non ci rappresenta più). 



Chiedere  il congelamento del debito ( perché spero che sia chiaro che questa crisi con il debito pubblico non centra una mazza!), ri-contrattazione del debito con l'estero, patrimoniale progressiva per tutti i patrimoni immobiliari e no, tasse sulle rendite finanziarie e sui profitti di borsa a breve e medio periodo( i titoli che si acquistano e si vendono entro quindici giorni e senza copertura). Ripristino del reato di falso in bilancio, della tassazione sulle eredità superati i 100 milioni. Revisione fiscale alzando il livello di esonero e aumentando la tassazione per i redditi non da lavoro e dai 90 mila euro in su
Patto politico con tutti i paesi dell'area euro più deboli. Spagna, Grecia, Spagna Portogallo affinchè si possa fare una politica economica unitaria nei confronti dello strapotere della germania ( a cui si è accodata la Francia voltando le spalle a quella che era stato fino all'altro ieri la sua politica europea( prima di Sarkozy) a favore dei paesi indebitati con l'estero contro la germania ),che faccia non rientrare nel rapporto PIL/debito pubblico tutti gli investimenti per opere socialmente utili e atte a perseguire il risparmio e la diversificazione delle fonti energetiche. Il fondo della BCE non sia a salvataggio degli stati , ma per quegli stati che adottano queste politiche.



Piano nazionale di ricostruzione industriale basata sui bisogni sociali, ricostruzione del territorio, contro le opere faraoniche, ricostruzione dell'edilizia sociale e scolastica. ecc ecc. Piano per la politica energetica basata sull'installazione di pannelli solari per tutti gli edifici pubblici, basata sull'autosufficienza energetica del singolo e delle comunità, auto elettriche o ibride per tutti i veicoli della pubblica amministrazione.


Tutti siamo chiamati a questa ricostruzione morale e civile della società! Basta piangerci addosso Occorre muoversi!