4 gennaio 2017

Aumenta la deflazione?


E noi aumentiamo le tariffe , luce, acqua, gas che trascineranno tutti gli altri prezzi, cosi da far lievitare l'inflazione.
Federconsumatori e Adusbef, in base ai dati elaborato dall’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha stabilito in +771 euro gli aumenti e luce, gas e autostrade che da sole assorbiranno 115 euro annui.
Di seguito l’aumento delle quotazioni petrolifere, che va di pari passo con un deprezzamento della valuta europea. Più QE della BCE, più deprezzamento verso il dollaro, più si alzano i prezzi petroliferi che trascina tutto verso l'alto. 
Questo il disegno!

Un' altro estremo tentativo per salvare la barca che affonda sempre più.
Questa dell'inflazione drogata era valido ed è stato strumento di equilibrio per le crisi di sovra produzione, recitano i libri sacri. Si alzano i prezzi , le fasce medie e medie alte comprano, loro che se lo possono permettere, che hanno margine, si redistribuisce per un certo settore la ricchezza prodotta , senza nessuna risorsa aggiuntiva da parte dello Stato, o delle autorità monetarie 
Circola più danaro e quindi più investimenti E il ciclo riprende su settori merceologici non colpiti dalla sovra produzione. 

Ma questo meccanismo non funziona in presenza di crisi dovuto al basso tasso di profitto. Non stiamo producendo di più e quel che manca non è la liquidità , che anzi ce ne è troppa . Ma questa liquidità è solo fittizia, è valore immaginario. E' come quando si emettono cambiali o pagherò. La differenza è che i pagherò erano in vista di una produzione di merci, solo ritardata nel tempo. Questi future , invece, non sono basate su una produzione futura, ma su altra carta di derivati, su merci che mai saranno prodotte.
In linea teorica c'è tanta disponibilità di danaro. Si calcola che se fermassimo per un atto il tempo e mettessimo insieme tutti i valori dei prodotti finanziari in giro per il mondo, potremmo comprare per ben cinque volte tutte le merci prodotte nel mondo intero!
Ma il bello è che nessuno accetterebbe di vendere che so un'auto avendo in cambio il valore in derivati o prodotti finanziari !!
E' questa la ragione della deflazione che è causa e conseguenza insieme della recessione e dalla mancata produzione di merci.

Ammettere questo significherebbe accettare il fatto che il sistema è in crack sistemico.
Non è la prima volta nella storia. Ma tutte le altre volte se ne siamo usciti, attraverso le guerre mondiali Attraverso distruzione dei fattori della produzione, di capitali e lavoro rottura di equilibri geopolitici preesistenti e ricostruzione da parte dei potenze su persisti
E questo non lo si ammetterà mai, A meno che non lo "si" faccia capire con le buone o con le brutte.

Ma quel che manca è chi c'è dietro "si" ! Chi sarebbe il soggetto?