19 gennaio 2017

E' solo questione di non averci pensato?

In un mio viaggio in Norvegia, ho visitato una fabbrica di pannelli prefabbricati, per la costruzione di case in legno. I moduli erano componibili a sandwich coibentati e si potevano assemblare case da due.quattro sei fino a dodici residenti. Ogni pannello si collega al suo successivo attraverso degli incastri e con collegamenti ad innesto. In meno di due ore si riesce a costruire case complete di tutto pronti per essere abitabili da subito. Riscaldamenti e attacchi per acqua potabile scarichi acque reflue comprese.
Due anni fa il costo al privato , montaggio in tutta Europa compreso, era di 18000 Euro. per il modulo da 4 persone.

Ora sto farneticando.
Ma supponiamo che la Protezione civile/esercito fosse dotato di un certo numero sufficiente di questi pannelli/modulo, per dare rifugio agli abitanti di un paese medio piccolo , magari conservati in depositi in zone strategiche lungo la penisola e fosse addestrato per il montaggio. Usati in caso di emergenza e per poi essere smontati e riutilizzati
Quanto pensereste ci impiegherebbe a dare una decente sistemazione, e per un periodo abbastanza sufficiente, al caldo e protetta che sò agli abitanti di Amatrice?
Quanto costerebbe se lo Stato comprasse, magari con un accordo internazionale, tutto questo?
Più o meno dei 7 miliardi destinati, una tantum a salvare gli speculatori e azionisti di MPS?
Cosi facendo farebbe gli interessi dei pochi o darebbe sicurezza, protezione a cittadini nei momenti di grave difficoltà?

Questa è la differenza fra un governo di destra ed uno di sinistra:

Qualche politico vi ha suggerito questa soluzione per caso?