9 gennaio 2017

Il Re è nudo!

Ora più chiaro di cosi , ma come ve lo devono dire?
Il M5S ha tolto anche l'ultimo velo a livello europeo. Lascia quella parvenza di anti europeismo e entra nel gruppo più europeista del Parlamento Europeo e più capitalista, liberista a favore del TTIP e dei trattati per la globalizzazione e il libera circolazione dei capitali.
Il messaggio era nascosto tra le righe del pseudo programma grillino, ma alcuni facevano fatica a comprenderlo. Poi c'è stato il viaggio di affiliazione di Di Maio e anche qua era chiaro il messaggio. Visita alle capitali della finanza , accolto come il figliol prodigo nelle assise del capitale finanziario più esclusive ed infine l'annuncio.
"La UE è una risorsa per il paese! "Certo va ancora ritoccato un pochino, qualche sfumatura qua e la nei trattati, ma la sostanza è buona!
Ma ancora vi erano sacche di resistenza, settori vasti del movimento che accusavano gli altri di dietrologia, di complotto.

Ora il messaggio è chiaro. Forte e chiaro 
Sono per il capitalismo, per il liberismo più sfrenato, contro la sovranità di ogni paese a favore del capitale.
Oh! Non c'è nulla di male, in questo.
Ovvero si ce n'è , ma dal punto di vista delle scelte che ognuno è libero di fare non c'è nulla di scandaloso.
Ma allora perché l'inganno, il sotterfugio, il dire e non dire, il nascondersi dietro una foglia di fico?
Forse perché non si avevano le idee chiare?
Forse perché quando si vuole raccogliere merda e cioccolato non si può dire se si preferisce la prima o la seconda.
Poi però arriva sempre il momento delle scelte. E Grillo la sua scelta la fatta. Ora è chiara e precisa!