4 maggio 2018

Una notizia da poco!!!!

L'autority e Commissione di garanzia ha approvato una delibera che in sostanza porta a 20 giorni il periodo tra uno sciopero e l'altro nei trasporto pubblico locale.
Cosi come è stato riportata la notizia sembra una cosa da poco, e per tale l'hanno fatta passare.
Ma vediamo "dentro" la notizia.
Questa delibera intanto, scavalca il già pesante vincolo raggiunto da un accordo tra la triplice e le associazioni imprenditoriali con un atto d'imperio. Ma nei contenuti e facendo quattro conti si arriva alla conclusione che il diritto di sciopero sancito dalla Costituzione si restringe a soli 10 giorni all'anno! Una libertà più che vincolata e senza che vi siano ragioni nel merito, nei contenuti della protesta! A prescindere da tutto si può scioperare solo 10 giorni all'anno!

E ancora nel merito.
Supponiamo , come spesso succede ultimamente, il datore di lavoro non paghi lo straordinario o lo stipendio che succede che i lavoratori non possono protestare se non fra sei mesi? E valore avrà e che senso avrà dunque quella protesta slittata nel tempo?

Pensate che cosi facendo si fermeranno le proteste dei lavoratori, o aumenteranno gli scioperi , poi definiti "selvaggi" o "illegali" ? La repressione potrà fermare la rabbia dei lavoratori o la farà solo crescere fino all'esplosione per poi gestirla come "ordine pubblico"

Ma al pubblico , ormai, interessa solo che sia la D'urso a condurre il Grande Fratello! Il quale è ormai non solo una trasmissione TV!, Ma un dato di fatto!