3 luglio 2018

Dalla padella alla brace



Se i governi di Renzi e Gentiloni, rappresentavano gli interessi dei grandi capitalisti industriali e finanziari, il governo Lega-5Stelle rappresenta gli interessi di tutti i padroni e padroncini, della piccola borghesia in totale contrapposizione con i bisogni e le necessità dei lavoratori, dei disoccupati, dei precari.

Ma andiamo per contenuti, e non ideologicamente

𝐀𝐛𝐫𝐨𝐠𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐅𝐨𝐫𝐧𝐞𝐫𝐨 Si è tradotto nella proposta ( vedremo quando diventerà decreto) in un modestissimo ritocco che divide e penalizza: per la pensione sarebbero necessari in ogni caso 64 anni e 41 e mezzo anni di contributi, ma soprattutto, ecco la fregatura totale, essa sarebbe ricalcolata interamente con il metodo contributivo con una riduzione dell’assegno mensile del 9-10%.

Sul cosiddetto 𝐫𝐞𝐝𝐝𝐢𝐭𝐨 𝐝𝐢 𝐜𝐢𝐭𝐭𝐚𝐝𝐢𝐧𝐚𝐧𝐳𝐚 per ora non se ne parla. L’ipotesi futura stando alle voci degli stessi grillini al governo potrebbe essere un leggero aumento del “reddito di inclusione” di Renzi, cioè una elemosina, le cui risorse saranno prese, come sempre, non dalle tasse sui ricchi,
ma dai lavoratori. Le scelte del ministro dell’economia Tria restano tutte interne alle politiche dell’austerità e solo per gli ex lavoratori , solo per due anni, e in cambio di abbassare ulteriormente diritti e salario e obbligo di accettare comunque e in ogni dove l'offerta di lavoro

Di Maio e Salvini vogliono introdurre la 𝐅𝐥𝐚𝐭 𝐭𝐚𝐱 una
normativa fiscale per cui più sei ricco e meno paghi: per le famiglie con un reddito fino a 30.000 euro nulla cambierà o forse ci perderanno; per quelle con un reddito di 40.000 euro ci sarà un vantaggio di poco più di 250 euro annui; i ricchi con un reddito da 100 mila annui guadagneranno 15.000 euro; quelli da 300 mila euro annui guadagneranno 70.000 euro! 𝐏𝐞𝐫 𝐪𝐮𝐚𝐧𝐭𝐨 𝐫𝐢𝐠𝐮𝐚𝐫𝐝𝐚 𝐥𝐚 𝐭𝐚𝐬𝐬𝐚 𝐬𝐮𝐥𝐥𝐞 𝐢𝐦𝐩𝐫𝐞𝐬𝐞
l’IRES, nata nel 2003 con un'aliquota del 33%, scesa poi nel 2007 al 27,5% e nel 2017 al 24, si parla oggi di ridurla al 20 o al 15%!
Che almeno si abbia la decenza di dire le cose come stanno. Il cambiamento è verso il peggio per i lavoratori , precari e pensionati. Forti con i deboli e deboli con i forti!!!