14 luglio 2018

non c'è nessuna ragione che possa spiegare questo genocidio in mare!



Un barcone con 450 profughi vaga allo sbando su una rotta non lineare. I pescherecci italiani li hanno avvistati, ma si guardano bene dal soccorrerli, sapendo le peripezie a cui andranno incontro. Salvini frena la guardia costiera anche se il trattato di Sophia stabilisce che in acque SAR sono gli italiani a dover intervenire.
E i 450 sono destinati a Morire d'inedia o naufraghi. Vigliacchi e criminali chi non soccorre in mare chi è naufrago. Chi usa come arma di ricatto e come ostaggio donne e bambini.

E mentre la guerra fra buonisti o ex buonisti e chi è duro e puro continua, la gente muore in mare!!!!
Questi anni saranno ricordati dai posteri come anni peggiori anche dei peggiori anni bui dell'olocausto del novecento.
Come la fine dell'umanità e della ragione .